Menu
tre mezzi busti ad altorilievo la figura centrale è una giovinetta con scriminatura centrale che si dispone in due bande di ciocche ondulate fermate da un nodo alla nuca

chiave per interpretare la romanizzazione di Telesia, cioè tutte quelle vicende successive all’azione politica di Roma intesa ad incardinare in maniera definitiva le città caudine autonome nella compagine statutale, dopo aver smantellato la struttura tribale,va individuata nella deduzione della colonia agricola del 120 A.C. L’utilizzo del sistema viritario graccano per la distribuzione dei terreni però, […]

Leggi oltre
vista dall'alto della Civita, verdeggiante, la sommità è costituita da un pianoro, ai piedi il paese di Pietraroja

giacimento fossilifero di Pietraroja è un sito di rilevanza internazionale, definito come un vero e proprio museo a cielo aperto, dove è possibile leggere un importante capitolo della storia della formazione del nostro Appennino. Pietraroja sorge su un rilievo carbonatico detto Civita di Pietraroja, che è posto ad una quota massima di 960 m s.l.m. […]

Leggi oltre

amnes è la storia del telesino Lucio, fiero avversario dei conquistatori romani, giovane legato del comandante sannita Caio Ponzio Telesino nella battaglia di Porta Collina che segnò la fine della Guerra Civile tra Mario e Silla e, con essa, la fine dei Sanniti schieratisi dalla parte del democratico Mario. Samnes è la storia di Lomea, […]

Leggi oltre

Dal saggio “Civitas Thelesie: il comune di Telese nel XII e XIII secolo” Telese, da città Italica a città Italiana.   Appunti per una storia diversa dalle origini al XIII sec. Problematica di chi affronta la ricognizione delle vicende dell’antica Telese, è l’assoluta necessità di uscire dal confuso limbo della ricerca locale. Da tempo, nel territorio […]

Leggi oltre
disegno relaizzato a china sulla sommità della collina la chiesa e le mura

Commedie della Cerreto Antica viene pubblicato nel 2018 in occasione del 330° anniversario dal sisma del 1688. tre racconti contenuti in questo libro, scritti con linguaggio efficace e schietto, riescono a coinvolgere subito il lettore trascinandolo nella vecchia Cerreto mostrata nella splendida veduta prospettica con planimetria che è possibile ammirare come allegato al libro. L’Autore […]

Leggi oltre
uomo morto vicino ad una carabina immagine d'epoca color seppia

ichele Di Vico ha pubblicato per la prima volta un dramma storico, “L’amore Brigante” con la casa editrice 2000diciassette. Il lavoro è diviso in due parti, una prettamente teatrale, dove sono presenti elementi drammaturgici descritti con una tecnica che trascina il lettore attraverso ambienti e sensazioni. Chi legge fa i conti con le emozioni di […]

Leggi oltre
Carta della Campania di Breislak

cipione Breislak, di padre svedese, nacque a Roma nel 1750 fu un geologo e naturalista italiano e prima ancora docente di filosofia e di fisica, in seguito si dedicò alla mineralogia. Partecipò alla Repubblica Napoletana, instaurata appena un anno dopo la pubblicazione del suo libro, e alla sua caduta fuggì in Francia e vi ritornò […]

Leggi oltre
Questo cippo di ripa Malaportelle è una grande pietra di calcare disposta trasversalmente e riportante la scritta del confine P C

Sul confine tra Cerreto e Morcone, in località “Ripa Malaportelle” presso i Tre Cantoni si trovano I Cippi di Confine , si tratta di enormi massi (pietre native) che segnavano i confini tra Terra di Lavoro, Contado del Molise e Principato Ultra di Benevento. l  nome della località deriverebbe appunto dall’incrocio delle tre Province Contado […]

Leggi oltre

Convegno per il Bicentenario della nascita di Theodor Mommsen 2 dicembre 2017  San Salvatore Telesino – Abbazia Benedettina del Santo Salvatore ore 9:00-19:00 heodor Mommsen, giurista, filologo, storico ed epigrafista nacque a Garding (Holstein) nel 1817 e morì a  Charlottenburg nel 1903. Dedicatosi allo studio dell’antichità italica e romana, venne nel 1844 in Italia a ricercare […]

Leggi oltre
Appare come una connola rovesciata, in calcestruzzo

gli inizi del secolo scorso, Gilda Mignonette,  cantante e sciantosa nel teatro di varietà napoletano, durante un celebre concerto al Salone Margherita si esibì in una struggente interpretazione della canzone “Connola senza mamma”, di Esposito e Ciaravolo. In essa si narrano le tristi vicende degli emigranti del primo Novecento stipati sui bastimenti alla volta delle […]

Leggi oltre
Translate »
Facebook